L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è un processo di miglioramento delle posizioni nei risultati di ricerca organici (non a pagamento) nei motori di ricerca.

Fare SEO non si tratta solo di un’architettura perfetta o di ottimizzare tecnicamente lato server il sito internet. Il sito web deve avere contenuti validi, di valore e quindi avere pagine ben ottimizzate e di qualità adattati alle esigenze del tuo pubblico.
Assicurati che il tuo sito web sia collegato con altri siti.

I motori di ricerca e altri siti web indicizzano le informazioni per creare un ordine basato su molti algoritmi di classificazione. I motori di ricerca vengono utilizzati dagli utenti quando cercano qualcosa. Se il tuo sito non si posiziona (rank) sei oggettivamente FUORI

Le attività SEO migliorano la classifica nella pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP). Ranking maggiore significa più traffico. Quindi se c’è traffico di qualità porterà sicuramente alle conversioni

Google utilizza oltre 200 fattori di ranking. Sebbene ne conosciamo alcuni, altri sono tenuti nascosti (per ovvi motivi)

Fattori onpage

  • meta tags (title, description, url, schemas.org)
  • intestazioni (Heanding)
  • struttura dell’URL
  • ottimizzazione delle immagini
  • link interni
  • formattazione testo
  • contenuti, materiale
  • dati strutturati
  • dimensioni e velocità del sito Web
    ….e molti altri fattori di cui ne riparleremo più avanti

Fattori offpage

  • LINK BUILDING 
  • Email, chat, chatbot 
  • Guest Post
  • Social
  • Influencer
  • Digital PR
  • Collaborazioni

Partnership
….e molti altri fattori di cui ne riparleremo più avanti

Black Hat SEO è un insieme di pratiche non etiche volte a migliorare la classifica di un sito web nella pagina dei risultati dei motori di ricerca. Sono progettati per influenzare i motori di ricerca senza prendere in considerazione fattori umani.
Black Hat SEO può portarti in cima alla SERP in breve tempo, tuttavia i motori di ricerca probabilmente ti penalizzeranno e metteranno al bando il tuo sito web prima o poi.

White hat SEO è un insieme di tecniche etiche che si attengono alle linee guida e alle regole etiche e dei motori di ricerca. Le parti fondamentale del SEO white hat sono:

  • qualità e contenuto pertinente
  • ottimizzazione generale del sito web
  • costruendo collegamenti

White hat SEO è una strategia a lungo termine orientata a migliorare l’esperienza dell’utente. In generale, essere un bravo ragazzo nel mondo del SEO è considerato la direzione giusta.

I motori di ricerca sono composti da tre ingredienti principali:

  • Crawling
  • Indicizzazione
  • Scelta dei risultati (SERP)

Uno dei fattori più importanti, il profilo di backlink, si basa sul numero e sulla qualità dei backlink che conducono a un sito Web. È una visione molto semplificata dell’approssimazione di Google dell’autorità del sito Web.
Ogni backlink è sostanzialmente un’analogia di una citazione accademica.

come funzionano i motori di ricerca

Crawling

Crawling significa scansionare il sito Web, le sue sezioni, i contenuti, le parole chiave, i titoli, i collegamenti ipertestuali, le immagini con migliaia di piccoli robot. Tutti i dati che possono essere trovati sul sito Web vengono sottoposti a scansione.

I crawler rilevano tutti i collegamenti ipertestuali su un sito Web che rimandano ad altri siti web. Quindi analizzano quelle pagine per i nuovi collegamenti più e più volte. I robot eseguono regolarmente la scansione di tutto l’internet per aggiornare i dati.

Indicizzazione

Una volta che il sito Web viene sottoposto a scansione, viene eseguita l’indicizzazione.
Immagina l’ indice come un gigantesco catalogo o una biblioteca piena di siti web da tutto il mondo.
Di solito ci vuole un po ‘di tempo prima che un sito web venga indicizzato.

Suggerimento per professionisti: puoi controllare quali pagine del tuo sito web sono state già indicizzate utilizzando questo operatore di ricerca:

site: domain.com

Ricerca avanzata Google: operatori e funzioni

fattori di successo seo

Alcuni altri importanti fattori di classificazione includono (in nessun ordine particolare):
uso di parole chiave e frasi pertinenti

  • HTTPS
  • pertinenza del collegamento
  • grammatica e ortografia
  • autorità topica
  • condivisione sociale
  • età del dominio
  • AMP
  • impaginazione

intento di ricerca degli utenti

Ricapitolando: il punto principale della SEO è essere amichevoli sia con gli utenti che con i motori di ricerca. Se investi tutto il tuo tempo e denaro in un SEO tecnico perfetto, va bene.
Ma se l’interazione dell’utente è scarsa, le tue posizioni possono risentirne. Ed è così che inizi a sprecare soldi. Il punto di vista dell’utente è una priorità numero uno.

Le interazioni con i motori di ricerca si sono evolute nel corso degli anni. Tuttavia, il principio rimane lo stesso:

  • Necessità di una soluzione, informazioni o una risposta
  • Digitando la necessità sotto forma di query (parola chiave) nel motore di ricerca
  • Passando attraverso i primi risultati
  • Facendo clic su uno o più risultati (siti Web)
  • Scansione di siti Web per la risposta
  • Esaminando più risultati sulla 1a SERP e / o modificando la query di ricerca, se la risposta non viene trovata.

Esistono tre tipi di query di ricerca:

  • Query di ricerca della navigazione
  • Query di ricerca informativa
  • Query di ricerca transazionale

Query di ricerca della navigazione

Rappresentano l’intenzione di cercare un marchio o un sito Web particolare. Le persone tendono a digitare “youtube” o “google” nei motori di ricerca anziché utilizzare la cronologia o i segnalibri del browser.

Query di ricerca informativa

Questi vengono inviati quando gli utenti cercano informazioni. Non stanno cercando un sito Web particolare, ma una risposta o una guida su come fare qualcosa. Ad esempio, “Come cuocere la pizza”.

Query di ricerca transazionali

Questo tipo è intenzione di effettuare una transazione. Di solito viene fornito con un nome di prodotto (Nike Airmax) o categoria (scarpe da ginnastica). Inoltre, può essere scritto con “Dove acquistare …” , “… prezzo” o in modo simile.
Esistono molti post di blog su come indirizzare una determinata query di ricerca. Tuttavia, potrebbe non essere così facile in futuro a causa della crescente popolarità degli assistenti vocali come Siri, Google Now o Alexa.
Le query di ricerca informativa possono rapidamente trasformarsi in transazionali aprendo una nuova app o offrendo un’opzione per effettuare un acquisto.

I rich snippet influenzano il comportamento degli utenti quando vedono la SERP. In altre parole, i risultati di ricerca organici generici possono avere e in molti casi hanno percentuali di clic (CTR) inferiori.

esempio rich snippet SEO

esempio di rich snippet

È perché le funzionalità SERP hanno un maggiore impatto visivo e spesso forniscono informazioni sufficienti in modo che gli utenti della Ricerca Google non debbano fare clic su altri risultati o facciano clic solo sui risultati in primo piano.

1 ORA GRATIS

Parlaci del tuo progetto 

Fissa un appuntamento per parlarci del tuo business.
Un ora dedicata alla tua attività per trarre il massimo vantaggio.

La consulenza include: analisi sito web, presenza social, obiettivi di business, panoramica account pubblicitari se presenti.
Nota: appuntamenti telefoni, Skype oppure Google Hangout